Giornata mondiale contro la Droga. Liberi in 45 giorni.


Oggi è la giornata mondiale contro l'uso di DROGA e lo SPACCIO. E potrebbe essere anche la giornata europea contro la nuova SCHIAVITù' in NIGERIA, in quanto è grazie ai giovani nigeriani che le organizzazioni criminali fanno soldi mentre distruggono interi PAESI. L'Italia e la Nigeria sicuramente.

Gli Spacciatori Li vedo ogni giorno, con i loro capigruppo, essere indirizzati e cresciuti come spacciatori a coprire tutto il territorio in modo capillare. Così spaesati il primo giorno, in cerca di qualcuno gentile con cui scambiare 2 parole, mentre vanno a vendere l'anima in cambio di un po' di soldi, telefono, vestiti carini, qualcuno ora anche la bicicletta. Si muovono sui mezzi pubblici, fino alle più sperdute campagne. Mi chiedo se le loro famiglie, in Nigeria, sono ricattate o raggirate. Ossia, se usano l'ignoranza, o la forza, o entrambe. Ma questo lo sanno anche le forze dell'ordine e gli amministratori che li vedono, impotenti, assolvere dai giudici.

I Clienti Ora si drogano politici, professionisti, manager, imprenditori, giudici, casalinghe, non solo più i tanto infamati giovani. Dimenticavo gli artisti, per loro il clichet culturale prevede che sia normale. NON SONO QUI A CONDANNARE, MA QUEL CHE E', E'. La capacità di decision-making, di pensare, in modo chiaro, di performare, di provare emozioni naturali sane, la salute fisica, la qualità del sonno, le relazioni, la vita, sono man mano perdute. Ovviamente la disponibilità all'uso parte da una mancanza, che sia la ricerca di risposte più elevate, la difficoltà di vivere, la necessità di perfomance più elevate, o altro, ci dice che di sicuro che

E la Vita intanto

Anche se inizialmente la cocaina, per esempio, fa sentire dei super manager, come ho sentito commentare per strada, di fatto accorcia sempre di più l'effetto, per aumentare la frequenza all'uso, producendo una graduale perdita delle proprie facoltà e qualità, fino a rendere la vita un palcoscenico infernale, dove solo la droga conta davvero, perché senza ti senti un cesso (non trovo un termine più elegante che renda).

L'incremento di VIOLENZA, la perdita di presenza a se stessi e la perdita di controllo, sono una delle conseguenze dell'uso di droga e alcol, cocktail che apre le porte dell'INFERNO.

In questo scenario apocalittico quali possibili soluzioni?

La buona notizia è che niente è immutabile, e che tutto è in trasformazione. In base alla mia esperienza posso asserire che sono possibili soluzioni preventive e correttive, più rapide di quelle già note. Che sembrano arrivate giusto a puntino. In sintesi:

A. ORA SONO DISPONIBILI STRUMENTI pratici, NATURALI e AUTONOMI, che permettono di RISOLVERE RAPIDAMENTE LA DIPENDENZA e gli effetti collaterali (quelli che rimangono anche a chi ha smesso), e di colmare in modo NATURALE i gap che hanno portato all'uso di sostanze (Risultati della ricerca su richiesta).

B. Da parte mia sono disponibile a CONSULENZE GRATUITE telefoniche, anche anonime. Anche da parte di familiari o amici di chi fa uso di sostanze.

C. Sono disponibile con amministrazioni, associazioni, scuole e privati che volessero attuare progetti preventivi, correttivi e formativi, per:

  • RISOLVERE DIPENDENZE da DROGA e ALCOL

  • ELIMINARE GLI EFFETTI COLLATERALI

  • SUPPORTARE LE FAMIGLIE e GLI OPERATORI

  • INTEGRARE l'attività di SerT e SerD

  • FORMARE nuovi OPERATORI e/o INTEGRARE queste strategie per medici psicologi terapeuti, psichiatri e operatori.

Risultati ottenuti?

Qui alcune video testimonianze al termine di un progetto in 45 giorni con un gruppo di 58 persone

Ciao a tutti e grazie per l'attenzione :) Immagine di copertina gentilmente presa, e liberamente modificata, alla testata online #IonioNotizie, che ringrazio. http://www.ionionotizie.it/articolo-18847.php

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • LinkedIn - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • YouTube - Black Circle

Angie Claire © 2020 | Firenze. Italy | P. IVA 06870800486

| ITA

  | ENG