5 mosse per dormire bene e svegliarsi riposati

24.05.2018

I disturbi del sonno sono sempre più diffusi. Ci sono molti fattori che concorrono. E sono anche uno degli effetti collaterali delle dipendenze.

 

E' possibile migliorare la qualità del sonno seguendo questi semplici 5 accorgimenti. In particolare per chi ha difficoltà ad addormentarsi o si sveglia spesso durante la notte.

 

 

 

1. La Cena

 

E' bene fare un pasto leggero, almeno 3 ore prima di andare a dormire, in modo che lo stomaco e il plesso solare non siano impegnati in attività digestive, o con fumo e alcol. E questo già lo sapevate. Ma funziona solo quando si fa.

 

 

 

 

 

 

2. Emozioni e Pensieri

 

Evitare per quanto possibile di ingaggiarsi in conflitti, e tutto ciò che alimenta emozioni negative e preoccupazioni. Tendete a concludere la serata con attività che stimolano emozioni e pensieri positivi. Se avete un problema non temete, il giorno dopo lo potrete ritrovare. E se dormirete bene potreste anche svegliarvi con la soluzione.

 

 

 

 

 

 

3. Temperatura e Ossigenazione

 

Curatevi del fatto che la camera non sia troppo calda e possibilmente che sia ben ossigenata. Aprite anche in inverno prima di andare a dormire, o mantenete una finestra della casa leggermente aperta per far circolare l'aria.

 

 

 

 

 

 

4. Feng - Shui della Camera

 

Orientamento - Anche se non sempre sarà possibile cambiare la posizione del letto, è bene sapere che i punti cardinali hanno caratteristiche diverse, e che per riposare bene la sommità della testa dovrebbe essere rivolta a Est, da dove arriva l'energia spirituale, di pace e calma. 

 

Colori delle pareti - Chiari, o bianchi. Il colore che apre il cuore, per infondere un senso di pace  è il rosa, e potrebbe esserne inserita una punta nella composizione del colore. Mentre persone con un temperamento "sanguigno" o aggressivo, potrebbero stare meglio con tonalità chiare di azzurro, che tende a bilanciare l'eccesso di rosso della personalità.

 

Arredamento - Nel rispetto dei gusti personali, in caso di disturbi del sonno NO a specchi; armadi e mobili pesanti; travi basse; librerie, pensili, quadri e lampadari pesanti sul letto; disordine; molti soprammobili o collezioni "raccattapolvere"; televisore. SI a spazio, ordine; pulizia; ordine nei cassetti; atmosfera accogliente. La regola è. LESS is MORE 

 

 

 

Nella fila superiore i NO, in quella inferiore i SI. Dove ti sentiresti meglio?

 

 

 

5. Respirazione Sincronizzata

 

Questa tecnica respiratoria fa la grande differenza per migliorare la qualità del sonno. Avendo a disposizione un video di Master Del Pe, potete impararla facilmente seguendo i primi minuti di questa meditazione. Ottimo se ogni tanto la fate per intero. Seduti, rivolti a Est, e collo permettendo, si inspira dal naso portando il mento in alto, si espira dalla bocca portando il mento in basso, per 10 volte. Poi si porta l'attenzione a 3 punti di luce, sommità della testa, centro delle sopracciglia, e centro del petto. Dando la precedenza al punto sulla sommità della testa e al centro del petto. Respirando lentamente ... per un minuto circa. Si ripete il tutto 4 - 5 volte, e buonanotte. 

 

 

 

Video Meditazione JustBE Free™, con Master Del Pe. la respirazione sincronizzata è la prima.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter